Cessione di immobile da demolire in cambio di un appartamento nuovo: cosa succede?

Come classificare il contratto di cessione di un immobile da abbattere in cambio di uno degli appartamenti nello stabile nuovo da costruire sulla stessa area? Cosa succede in caso di problemi con il nuovo appartamento? Secondo la Cassazione, si tratta di un contratto di permuta. Vediamo con quali conseguenze.

Con la sentenza 14371/2018, questa tipologia di scambio è da qualificare come contratto di permuta (di cosa presente con cosa futura), e non, ad esempio, come contratto di appalto quando il «trasferimento della proprietà attuale in cambio della cosa futura» assume «il carattere di elemento causale fondamentale delle reciproche prestazioni delle parti del contratto».

Il che significa che, dovendo applicare la legge in presenza di problemi su questo contratto e sul suo oggetto, ci si dovrà riferire alle norme relative ai contratti di compravendita, che valgono anche per il contratto di permuta. E le si trova nell’articolo 1555 del Codice Civile.

Il caso esaminato dalla Cassazione aveva come tema un soggetto che aveva concordato di cedere la proprietà di un fabbricato da demolire ricevendo in cambio la proprietà di un futuro appartamento, ma poi aveva denunciato la presenza di vizi nella nuova costruzione dopo otto mesi dalla consegna. In caso di compravendita, e di permuta, i vizi vanno denunciati entro otto giorni dalla scoperta, quindi in questo caso i termini per la denuncia erano scaduti. Se si fosse invece trattato di un contratto di appalto, l’articolo 1669 del Codice Civile avrebbe consentito di denunciare l’accaduto anche entro l’anno.

Efterlad Din Kommentar

Please enter your comment!
Please enter your name here