Che fine ha fatto il settore immobiliare brasiliano dopo il mondiale?

Tante e catastrofiche sono state le speculazioni sulla fine che avrebbe fatto il settore immobiliare brasiliano una volta calato il sipario sui mondiali. Molti analisti si aspettavano un crollo brutale dei prezzi e una fase di paralisi del mercato. Per il momento stiamo assistendo a una semplice frenata

Quel che è certo è che l'evento sportivo ha aperto interessanti opportunità di business in brasile, come nel caso di rio de janiero. "Ci aspettano le olimpiadi" commentano molti esperti sentiti da "el diario" o "globo". "La frenata dei prezzi a cui abbiamo assistito nel primo semestre si manterrà anche nei prossimi mesi", ha detto eduardo zylberstajan, coordinatore dell'indice dei prezzi fipezap del portale immobiliare locale zap-inmoveis

Dal 2012 i valori delle case hanno cominciato a crescere, accompagnando l'aumento del reddito familiare, sopra il livello dell'inflazione. Il ritmo adesso sta diminuendo, anche nei quartieri a nord e a ovest di rio de janiero, dove i valori sono cresciuti meno dell'inflazione (3, 74%)

Ottimismo a rio, pessimismo a san Paolo

"Ritorneremo alla normalità", crede Leonardo schneider, membro del secovi carioca il più grande sindacato del mercato immobiliare del paese. Secondo l'analista, duranti i prossimi due mesi, i prezzi rimarranno stablili nella maggior parte dei casi. Opinione non condivisa da joao paulo matos, presidente dell'associazione di dirigenti del mercato immobiliare, che ritiene che i prezzi "cresceranno intorno al 10% quest'anno" a rio de janiero

Un panorama molto diverso a san Paolo, dove i maggior progetti si realizzarono a gennaio e a febbraio, mentre la vendita di case usate ha sperimentato una caduta. Il mondiale di calcio non ha avuto nessun effetto sul settore, tanto che non si è venduta nessuna casa

"Il mercato si è fermato, nessuno ha venduto niente", spiega Roberto sampaio, direttore di "empirica investimentos". Senza dubbio, con vista al secondo semestre ci si aspetta che le cose tornino alla normalità dopo la caduta del 36, 5% nelle vendite immobiliari della scorsa settimana

Aspettando lo zio sam

Tutti gli agenti del settore sperano che si realizzi la promessa di investimento straniera- "il paese si presentò bene, non ci fu nessun problema di sicurezza o nel trasporto. "Los gringos" (gli americani) rimasero meravigliati e molti hanno detto che torneranno" dice rodrigo caldas, vicepresidente dell'impresa di costruzione concal" credo che le cose andranno bene per il mercato immobiliare, specialmente per il segmento di lusso"

Efterlad Din Kommentar

Please enter your comment!
Please enter your name here