Come detrarre dal 730 le attività sportive dei figli

Attività sportive dei figli, come detrarle nel 2020? Vediamolo insieme.

Le attività sportive dei ragazzi fanno parte delle spese detraibili dal 730. In particolare si può detrarre il 19% delle spese sostenute, purchè si tratti di familiari a carico (non adulti). Per poter attuare questa agevolazione occorre innanzitutto essere tra coloro che compilano il modello 730 precompilato, ordinario o modello exUnico.

Attività sportive, detrazioni per familiari a carico

La detrazione vale per familiari a carico di età compresa tra 5 e 18 anni (può trattarsi di figli naturali o adottivi, nipoti, fratelli e sorelle o ragazzi affidati) e per le attività sportive svolte presso ADS (associazioni dilettantistiche sociali) o strutture come palestre, piscine, polisportive destinate all’attività dilettantistica (non professionale).

Attività sportive nel 730, il massimale di spesa e detrazione

La detrazione, che come si diceva ammonta al 19% delle spese, va calcolata su una spesa massima di 210 euro a ragazzo (quindi un massimo di 40 euro). Con l’entrata in vigore della nuova legge di Bilancio 2020 vi sarà l’obbligo della tracciabilità del pagamento e la diminuzione della detrazione per i redditi superiori ai 120 mila euro.

Spese sportive figli, i documenti per la detrazione

I documenti necessari a richiedere la detrazione devono contenere l’importo pagato, i dati del beneficiario del pagamento, il tipo di attività svolta, i dati del ragazzo e di colui che effettua il pagamento.

Attività sportive, come indicarle nel 730 e nel Modello Redditi

Come indicare la detrazione sul 730? Va compilato, con l’importo della spesa sostenuta, il Quadro E, Sezione I, Righi E8-E12, codice 16 nella colonna 2, mentre nella colonna 1 va indicato l’importo della detrazione. Con il Modello ex Unico (Modello Redditi 2020) va indicato il codice 16 nei righi RP8-RP14.

Efterlad Din Kommentar

Please enter your comment!
Please enter your name here