Dove comprare o affittare una casa in montagna per l'inverno

Tra prezzi in calo e affitti in aumento, ecco dove conviene guardare se si desidera comprare o affittare una casa in montagna secondo Tecnocasa.

Stando ai dati del portale, il primo semestre del 2019 si è chiuso con una flessione dei prezzi dell’1, 9% nelle località di montagna ed una sostanziale stabilità del lago (-0, 2%) e del mare (-0, 1%). A soffrire maggiormente sono le case degli appennini abruzzesi, che scendono del 6, 3%, la Val d’Aosta perde il 2, 4%, -1% per le case di montagna in Piemonte ed una sostanziale tenuta delle località del Trentino Alto Adige.

Per quanto riguarda invece gli affitti, sono in aumento le locazioni brevi nel comparto turistico a causa del rinnovato “modo” di trascorrere le vacanze ma soprattutto alle condizioni meteo, che condizionano le scelte. In Trentino c’è una buona domanda di immobili in affitto anche da parte di stranieri e tale fenomeno è legato anche al miglioramento dell’offerta di impianti sciistici e servizi sul territorio. In generale coloro che decidono di affittare una casa in montagna indirizzano il loro interesse sulle località che potenziano infatti i servizi, ivi compresi quelli legati al benessere come terme.

Ecco quindi le località in cui affittare o acquistare casa con i relativi valori di prezzi e canoni

Prezzi e canoni d’affitto nelle montagne in Abruzzo

I prezzi delle case in montagna hanno subito un ribasso del 6, 3% nella prima parte del 2019. La domanda è elevata ma si segnala comunque una contrazione dovuta al fatto che molti frequentatori della zona si stanno indirizzando sul segmento degli affitti brevi piuttosto che acquistare l’immobile. Questo, d’altro canto, ha spinto, anche se di poco, gli investimenti per realizzare B&B. I valori immobiliari di Roccaraso sono diminuiti del 5, 5% a causa di una crescente offerta sul mercato. La maggioranza delle richieste, da parte di famiglie, si orienta su bilocali da 65-75 mila euro non distanti dal centro. Per un buon usato, si registrano valori medi di 2250 € al mq. Sul mercato del nuovo, nelle aree adiacenti il centro si registrano pochi interventi edilizi (prezzo medio del nuovo 3000 € al mq). Sul mercato delle locazioni per un bilocale di 4 posti letto ci sono canoni di 2500 € per l’intera stagione invernale, 500 € per la settimana di Natale e 700 € per quella di Capodanno.

Case in montagna, comprare o affittare una casa in Valle d’Aosta

Nei primi sei mesi del 2019 i valori immobiliari delle località turistiche registrano una contrazione del 2, 4%. A Cogne si segnala un leggero ribasso dei prezzi nelle zone centrali. In centro città i prezzi delle nuove costruzioni si aggirano intorno a 3500-4000 euro al mq. Nella frazione di Lilaz famosa per le cascate, il nuovo si scambia a prezzi medi di 3000 euro al mq. Chi ama passeggiare si rivolge alla frazione di Gimillan dove l’usato costa mediamente 2400 euro al mq. Nelle preferenze dei potenziali acquirenti c’è Ollomont che vanta la presenza di una piccola pista da discesa, una per lo sci di fondo e una per lo snow park. Una soluzione in buono stato costa 1500 euro al mq, una recente costa 2000 euro al mq. Sul mercato delle locazioni stagionali si registra una buona domanda: per un bilocale di 4 posti letto si spendono 800 euro nella settimana di Natale e 1000 euro in quella di Capodanno.

A Saint Vincent i prezzi sono stabili ed il mercato è caratterizzato sempre più da compravendite di prima casa. Ci sono anche acquirenti di casa vacanza ma in diminuzione rispetto al passato. Si preferiscono la zona centrale, non lontana dal Casinò, e quella collinare, non lontano dalle Terme. In centro (via Chanoux, viale Piemonte, via Vuillerminaz, via Roma e viale IV Novembre) un buon usato degli anni ’60 costa intorno a 1000-1500 euro al mq. Sempre in queste zone per una soluzione degli anni ’90 si spendono 1600-1700 euro al mq, mentre per una degli anni 2000 il prezzo sale a 2000 euro al mq. A ridosso del Casinò si registrano prezzi medi di 1800 euro al mq. In collina, per una soluzione ristrutturata si spendono mediamente 2000 euro al mq.

Mercato completamente diverso a Cervinia che non soffre di carenza di neve grazie alla presenza del ghiacciaio del Plateau Rosà, con piste che partono dai 3490 m di altitudine che permettono ai turisti di sciare quasi tutto l’anno. Questo determina una buona richiesta da parte di stranieri (soprattutto del Nord Europa) oltre alla presenza di acquirenti della Lombardia e del Piemonte. Ci sono sia richieste per investimento sia per uso proprio. Quello che cambia è il tipo di immobile richiesto: per uso investimento vanno i monolocali o i piccoli bilocali perchè più semplici da gestire e con basse spese comuni; per uso diretto si prediligono metrature maggiori come ad esempio ampi bilocali che consentono di creare più posti letto. Le quotazioni in centro possono arrivare a 6000 euro al mq. Vanno avanti i lavori per la costituzione di un comprensorio unico in grado di collegare le piste di Gressoney e Ayas con quelle di Cervinia e Zermatt, per dare vita al terzo anello più grande al mondo.

Richieste anche per Gressoney dove è elevata la presenza di acquirenti stranieri perché trovano immobili più accessibili. I prezzi tra le località di Gressoney Saint Jean e Gressoney La Trinitè sono abbastanza diversi. Nella prima, infatti, sono più elevati in quanto è la zona più centrale, servita anche dal punto di vista commerciale ed un usato costa mediamente 4000 euro al mq. Nella seconda parliamo di valori medi di 3000 euro al mq.

Per affittare un bilocale di 4 posti letto a Gressoney, Cervinia e Champoluc si spende 1500 euro nella settimana di Capodanno, 1000 euro per quella di Natale. A Saint Vincent i valori scendono decisamente e si portano a 600 euro per la settimana di Capodanno e 500 per quella di Natale.

Valori di prezzi e affitti delle case in montagna in Piemonte

I valori immobiliari nelle località turistiche del Piemonte sono diminuiti dell’1%. Negli ultimi tempi si registra una maggiore attenzione nei confronti delle costruzioni nuove costruite con criteri di efficienza energetica, aspetto sempre più considerato da chi acquista la casa vacanza. Nella prima parte del 2019 le quotazioni degli immobili a Sauze d’Oulx hanno registrato un calo dei valori dell’8, 6% dovuto soprattutto ad un’abbondante offerta presente sul territorio. Sono seconde case in vendita per l’eccessiva tassazione o per gli elevati costi di mantenimento. Gli acquirenti hanno anche ridotto il budget che non va oltre i 100 mila euro per i bilocali. Non ci sono molti interventi di nuova costruzione sul territorio: si parla di recuperi di vecchi alberghi dismessi e poi convertiti in abitazione. Il nuovo si vende a 5000-5500 euro al mq.

Si stipulano sempre meno contratti di locazione per l’intera stagione per la quale per un bilocale di quattro posti letto si spendono mediamente 3500 euro al mese. Per un bilocale di 4 posti letto a Bardonecchia si registrano invece cifre di 2500 - 3000 euro per l’intera stagione invernale, a seconda che l'abitazione sia datata, ristrutturata o nuova.

Comprare e affittare casa in montagna in Trentino Alto Adige

In Trentino Alto Adige i valori delle località turistiche sono rimasti sostanzialmente invariati. Stabilità a Folgaria e Lavarone nella prima parte del 2019. Il mercato della casa vacanza non ha registrato particolari novità nell’ultimo anno anche se il mercato appare comunque in buona salute ed i valori stabilizzati. Il trilocale è la tipologia più richiesta e la disponibilità di spesa si aggira tra 150 e 180 mila euro. Infatti nelle zone più servite, come il centro di Folgaria e Costa, si registrano quotazioni medie intorno a 1800-2000 euro al mq.

Mercato dinamico ad Andalo dove sono in corso tra l’altro importanti interventi di potenziamento e rinnovamento delle piste che dovrebbero essere pronti già per la stazione invernale alle porte. Al momento si segnalano quotazioni medie di 2000 euro al mq per l’usato da ristrutturare e 3600-3800 euro al mq per il nuovo. Quest’ultimo quasi sempre è ricavato da ristrutturazioni alla luce della Legge Gilmozzi che da anni preserva il territorio promuovendo la riqualificazione dell’esistente per ricavare seconde case.

La domanda di immobili in affitto è sempre molto elevata e tra i turisti ci sono anche numerosi stranieri (polacchi, cechi, belgi e tedeschi in estate) che possono contare su un’offerta alberghiera molto vasta. Per la stagione invernale un bilocale di 4 posti letto costa 2000-2500 euro, nella settimana di Natale si pagano 800 euro, in quella di Capodanno 1200 euro.

Comprare e affittare una casa in montagna in Lombardia

A Ponte di Legno il mercato della seconda casa è dinamico mentre i prezzi sono stabili. Si ricercano prevalentemente trilocali da 50-60 mq possibilmente con balcone panoramico oppure, se si hanno le risorse economiche, vicino alle piste da sci. Il budget da destinare alla seconda casa si aggira intorno a 200 mila euro. Per affittare un appartamento di 4 posti letto si spendono da 3000-3500 euro a stagione.

Efterlad Din Kommentar

Please enter your comment!
Please enter your name here