La “bella addormentata” dell’immobiliare: in Francia un castello fiabesco abbandonato (Fotogallery)

Ogni giorno che passa il Chateau de la Mothe-Chandeniers si fa sempre più decadente. La natura si sta impossessando di questo castello medievale del XIII secolo che si trova immerso in un bosco in Francia, nella regione di Poitou-Charentes, vicino alla cittadina di Les Trois-Moutiers. Da quando nel 1932 un incendio lo ha colpito, tutti i tentativi di salvarlo sono stati vani.

Costruito come fortezza dalla famiglia Bauçay, alleata del re, durante il Medioevo è stato conquistato due volte dagli inglesi. In questo periodo ha vissuto un momento d’oro, durato fino alla Rivoluzione francese, quando è stato saccheggiato.

Nel tempo è passato di mano in mano, fino a quando nel 1932 è finito sotto il controllo del Barone Lejeune Edgar, che ha fatto installare un sistema di riscaldamento centralizzato per combattere il freddo invernale. E’ stato questo l’inizio della fine per il castello francese. A causa di una perdita, infatti, è scoppiato un incendio che ha distrutto l’edificio.

Nel 1981 un professore di matematica, Marc Demeyer, lo ha acquistato da una famiglia di agricoltori locali con l’intenzione di ristrutturarlo e recuperarne la maestosità. Ma la prima cosa di cui si è accorto è che il castello non aveva più il terreno circostante, venduto dalle banche al miglior offerente.

Demeyer ha provato in ogni modo a raccogliere il denaro necessario alla sua ristrutturazione. Nel 2013 si è arreso. In quel momento sulla Rete sono nati diversi gruppi che si sono uniti nel tentativo di raccogliere fondi per salvare questo castello e svegliarlo dal suo profondo sonno che dura da oltre 80 anni.

Efterlad Din Kommentar

Please enter your comment!
Please enter your name here