La curiosa storia dell’ingegnere che ha impiegato 3 anni per costruire un “rifugio tecnologico” (Fotogallery)

Jono Williams è un ingegnere neozelandese che ha impiegato 3 anni della sua vita per realizzare un rifugio molto particolare. Battezzato con il nome di “Skypshere”, si tratta di un’incredibile torre d’acciaio circondata, su tutti i lati, da vetrate.

Questa sorta di “rifugio tecnologico” funziona esclusivamente con energia solare, grazie ai pannelli solari installati sul tetto. I sistemi di illuminazione e sicurezza, inoltre, possono essere controllati dal telefono, grazie a un sistema creato appositamente dall’ingegnere neozelandese. Per Williams questa torre è il luogo in cui rifugiarsi nel fine settimana.

Efterlad Din Kommentar

Please enter your comment!
Please enter your name here