Milano: è solo l`inizio di un ciclo negativo?

Transazioni in calo del 20%, tempi di vendita più lunghi (da 2-3 mesi a 6 mesi) e prezzi che hanno imboccato la china discendente con una flessione media del 6% rispetto al 2007. È il quadro del mercato immobiliare milanese presentato da assoedilizia. Previsioni peraltro confermate dall`ufficio studi di tecnocasa che ha rilevato quotazioni in calo sotto la madonnina nei primi 6 mesi del 2008. Si va dal calo del 4% della zona bovisa-sempione al -1, 7% della zona della stazione centrale, passando per il -3, 1% del centro, il -2, 6% di città studi e il -1, 9% dei quartieri Vercelli-lorenteggio. Si salvano - sepre secondo i dati tecnocasa - i soli quartieri Lodi-corsica e navigli-famagosta. Le previsioni per il 2009 parlano di una ulteriore flessione dei prezzi e delle transazioni. Le quotazioni degli immobili potrebbero andar giù del 6-10% salvo che per gli immobili di qualità. Per Alberto lughini è soltanto l`inizio di un ciclo negativo e ricorda che "le crisi precedenti sono durate cinque anni. Se il mercato ripartisse prima del 2011 - continua il presidente di reddy`s group - sarebbe un miracolo"

Efterlad Din Kommentar

Please enter your comment!
Please enter your name here