Talent Garden apre a Madrid il suo campus di coworking per "talenti digitali

Talent Garden, la rete di coworking leader in Europa, presente oggi in 26 città e otto Paesi, sbarca a Madrid con un campus che è anche una Innovation school. idealista/news ha partecipato alla giornata di inaugurazione della sede spagnola a cui erano presenti oltre al fondatore e ceo di Talent Garden Davide Dattoli e alla country manager di Spagna, Isabela Salazar, anche esponenti della politica e dell'economia spagnola e "l'evangelista dell'innovazione" Alberto Levy.

Quello che a oggi è il 26º campus di Talent Garden in Europa ha una superficie di circa 5000 m2 ed è capace di ospitare circa 340 posti di lavoro, diversi sale per eventi e aule per la Innovation School. Si tratta di un ulteriore tassello nella creazione di quella che vuole essere - secondo le parole di Davide Dattoli - "Una rete europea per l'innovazione, capace di connettere tra di loro i talenti del vecchio continente". Nell'obiettivo dell'azienda, nata a Brescia nel 2011, quello di Madrid sarà solo il primo (a parte una piccola sede a Barcellona) dei campus in Spagna, un Paese "con un incredibile ecosostima di talenti digitali e con un enorme potenziale per continuare a crescere"

"Madrid - ha sottolineato Isabel Salazar, country manager Spagna di Talent Garden - è una città fortemente innovatrice, con oltre 30 centri di ricerca e con una grande percentuale di cittadini che sono utenti digitali . L'obiettivo di campus come questi - ha spiegato Salazar - è favorire la 'serendipità', con cose che nascono per caso - come gli incontri fortuiti nella caffetteria di Talent Garden - e poi portano a eventi di successo, con la nascita di collaborazioni professionali e vere e proprie start up".

All'evento di presentazione, che si è concluso con una festa in terrazza e un'escape room, hanno partecipato anche Irene Lozano, Segretaria di Stato de "España Global", Angel Niño, Consigliere del partito di "Ciudadanos" del Comune di Madrid e Alberto Levy, catalogato come "Innovation Evangelist" dal World Economic Forum.

Una tavola rotonda ha inoltre visto come protagonisti il presidente di Cabify Europa (NCC spagnola) Mariano Silveyra, il direttore generale di N26 Spagna (Mobile Bank tedesca) e la Chief Digital Officer & Ecosystem di Spagna, Portogallo, Grecia e Israele, che hanno parlato di come sia possibile fare impresa oggi, partendo dai loro casi di successo.

Efterlad Din Kommentar

Please enter your comment!
Please enter your name here